Poesie di Andrea Sbarra


Home page  Lettura   Poeti del sito   Narratori del sito   Antologia   Autori   Biografie  Guida   Metrica   Figure retoriche



Andrea Sbarra

Mi chiamo Andrea Sbarra e sono nato a Napoli il 6/11/78. Scrivere è una passione che accompagna da tempo la mia vita e credo sia la scorciatoia più breve per poter raggiungere i sogni e le speranze che troppo spesso ci sembrano così lontani.

E-mail: andreahitman@yahoo.it


vivere mai
come vorrei sentirti,sognarti,curarti..
farti sentire fiera di me,
amarti come è giusto che sia,
lo sto dicendo a te vita mia..

come vorrei svegliarmi
da questi miei sbagli,
sentirmi ancora parte di te,
amare anche il respiro che dai..
ma mi ritrovo a vivere mai..
a vivere mai!

la mia notte
il tuo corpo,
dal mio sguardo soltanto coperto,
tante notti sognato,
mille volte immaginato..
mi confonde la tua bellezza,
arrossisco in una carezza..
ed ascolto tremare il cuore,
mentre baci le mie parole.
...e mi sento in un altro mondo,
col tuo amore che gira intorno..
non è un sogno,
non è un pensiero,
è la notte che io volevo!

ricordo d'amore
cosa penserai di me,
adesso che siamo alla fine..
che aspetto avrà il domani delle nostre vite..?

non so spiegarti cos'è che ci ha spinto di qua,
siamo stati felici ma adesso chissà..

forse il mondo mai più..come prima sarà,
forse tutto ad un tratto da solo sarò.

poi si dice è l'amore,che viene e che và..
ma fa male il dolore che nasce per lui.

era un giorno di sole,
era felicità,
ora è solo un ricordo che mai se ne andrà.

l'amore è come un sogno
quante cose vorrei raccontarti,
sono tutte per noi queste ore,
ma stasera vorrei accarezzarti,
liberare le tue sensazioni.

e sarà come un sogno ogni giorno,
basterà regalarsi l'amore,
uno sguardo può dirti già tutto,
è più forte di mille parole.

i tuoi pianti saprò custodirli,
avrò cura del tuo malumore,
i timori che avrai svaniranno,
se vorrai avvicinarli al mio cuore.

è così che mi immagino il tempo,
quello che deve ancora venire,
chiudi gli occhi e raggiungi il tuo sogno..
ti amerò per non farlo morire.

una notte senza te
una notte insolita mi attende,
della tua mancanza il cuore si sorprende
e addolora queste ore illuminate dalla luna,
anch'essa spenta,quasi assente.

e nutro la mia solitudine del tuo ricordo,
ancora troppo vivo per poter fermare
l'ennesima goccia di pianto,
che scende sul mio viso orfano delle tue carezze.

una notte desolata,senza sogni,
tra la forza incontrastata del mio amore..
ed inizio ad affrontare i miei rimorsi,
che non lasciano dormire il mio dolore.

musica e ammore
je commo à nà canzona te voglio respirà,
me piglio tutt'à forza ca sta musica po dà,
'e tremmo l'emozione ca po aroppe fà sunnà,
co viento 'e sti penziere c'annasconnano à realtà.
tu si na stretta 'e mane ca nun te po maje 'ngannà,
na corsa mmiezz à strada cà vulisse cammenà,
tu si chell'illusione ca nu stuta a libertà,
na luce miezz ò scuro ca si a vire può campà.

Vivere overo
Pe nu surriso
M’aggio scurdato
Già tutto ‘o male ca me fatto tu
Pe n’ora ‘e bene
Mille catene
Se so spezzate ‘nnanze a st’uocchie blu.
‘e o destino torna all’improvviso a se vedè
dint ‘e suonne ca me sto sunnanno ‘mbracc’a te..

correre dint ‘a vita toia
pe cunoscere ogni brivido,
vivere ‘e capi’ pecchè
dint’e vase ca me daie

pe nu surriso
me so cagnato
‘e chist’ammore nun me stanco cchiù
pe chistu bene
mille penziere
stregnano ‘e mane a chesta gioventù
e me sento assaie cchiù forte ‘e primme ‘nzieme a te
mentre ‘o tiempo se fermato arint pe t’avè

correre dint’a vita toia
pe cunoscere ogni brivido,
vivere ‘e capi’ pecchè
dint’e vase ca me daie.

amore sporcato
lontano dagli occhi
del bene assoluto,
in altre carezze
mi sono perduto.
bugiardi e cattivi
quei baci diversi,
in pochi respiri
frantumano i giorni.

e tu che giuravi rispetto ed amore..
adesso sei li ad inventare parole.

menzogne dipinte
da un uomo infedele,
che fa dei suoi giorni
un continuo mentire.
nascondi il tuo sbaglio,
trattienilo dentro...
ma adesso il tuo amore
è sporcato in eterno!

con te
Con te...
scopro quanto sia stato
severo col mondo.
Con te...
ricomincio a guardare
la vita che ho intorno.

Sei tu..
quella meta per cui avrei voluto lottare,
sei tu...
bella come in un sogno,
lontana dal male.

In te..
saprò stare in silenzio aspettando il tuo amore,
In te...
passeranno i miei giorni,
i minuti e le ore.

Con te..
vestirò questa pioggia
di un giorno di sole,
con te...
Scenderà poi la notte..
e faremo l'amore!

nel suo dolore
e ridi ancora..
tu che credi di essere un uomo,
cammini e non provi rimorsi,
vai fiero di tutti i tuoi sbagli.

un grido di donna ti porti dentro,
ripassi con la mente quel giorno orrendo,
e proprio li,nel suo dolore,ti soffermi ancora.

e ridi uomo..
tu che hai spento un sorriso innocente,
dalla vita rimani distante..
e ti illudi di essere vivo,
punito soltanto da dio.

innamorarsi
guardarsi negli occhi,
parlarsi dentro,
sfiorando le emozioni cullate dal silenzio
che aiuta a svelare il nostro amore.
è il modo migliore che ho per raggiungerti,
attraversando i tuoi pensieri nascosti dall'imbarazzo
che percepisco dal tremare delle tue mani..
che in un angolo di fantasia,
tra la forza immaginaria dei sogni,
hanno già regalato una carezza al mio viso.

cosa farei
ti coprirei di sogni..
ruberei alla notte tutto quello che
vorrebbe darti
nelle ore in cui perdo il piacere
di guardarti.
e raggiungerei la cima delle tue emozioni
per farti sentire quanto forte può essere
l'amore che scorre nei giorni più belli
che mai mi sarei immaginato di vivere.
e ti darei quegli istanti indispensabili
per chi crede che il bene sia la luce
da tenere sempre accesa,in ogni angolo del mondo.
regalerò al tuo viso la carezza più sincera
che saprà consolare lacrime nascoste
perfino dai tuoi occhi..
e vedrò rinascere il sorriso che per un attimo
nasconderò con le mie mani..
mentre cerco di capire se mi ami.

in un abbraccio
vorrei stringerti in un abbraccio
lungo quanto il tempo che trascorreremo insieme,
superando le distanze
costruite dalle nostre incertezze
che pian piano svaniranno da noi stessi,
abbandonando per sempre quegli istanti
che cancellano i disegni più belli
dei nostri pensieri..
che viaggiano cercando il futuro migliore
da regalare al nostro amore.

per rivederti
la gioia di rivederti..
è il solo pensiero che vaga nelle mie notti,
non dormo e faccio finta di sentirti..
non potrei mai imparare a non amarti.

e poi sognarti diverrà normale..
quando non hai più posti per cercare,
affronterai perfino il tuo dolore
per una notte piena di illusione.

amare la tua assenza..
senza mai lasciarla indietro tra i ricordi,
basterebbe rinunciare a quei tuoi occhi..
ma non basta tutto il mondo che ho d'avanti.

ammore sunnato
io te sunnavo e te vedevo,
comme ire bello int 'e penziere,
t'immaginavo 'e me parive accussi' overo..

e nu surriso me vestive,
io dint'à l'uocchie te purtavo
'e me sentevo assaje cchiu forte pe dimane.

quanta carezze te facevo..
e me diceve ca tremmavo,
pò cu nu vase me purtave 'mparavise.
à respirà m'ire 'mparato..
e cose brutte cancellate..
a chistu suonno nun me songo cchiù scetato.

mai con te
riuscire a guardare quegli occhi
sapendo che non potranno mai essere miei
neanche nel sogno più lontano dalla realtà..
neanche nello sbaglio più grande.

e dimmi allora cosa vuoi..e chi sei veramente,
se non puoi essere amore..
dovrò pure trovare un modo per rassegnare
il mio dolore..che ancora mi parla di te,
incurante di una realtà che allontana
i miei desideri.

cercherò un riparo sicuro,
un posto sperduto,non so,
un altro sogno distrarmi non potrà..
e quei pochi minuti trascorsi ad illudermi di averti
saranno forse più sinceri di tutto il tempo
che ho d'avanti.

lontano
con la vita già stanca
di avere d’avanti ostacoli
disegnati con cura
da chi..questo proprio non lo so,
resta il fatto che io
non ho per le mani nulla più
da non farmi scappare
per vivere come io vorrei..
ed è triste pensare
che niente domani cambierà
di promesse perdute
ancora qualcuno piangerà..
ed andremo lontano
da quello che amiamo più di noi,
per cercare fortuna
la tua lontananza pagherò..
ridurrò la distanza
che mette tristezza ai giorni miei,
grazie a quella certezza
che vive ogni giorno dentro te..
e mi sento più forte
di quelle promesse ancora li..
a ridare speranze
a chi deve averle dentro se..
amo ancora la gente
scordare quel posto non potrei,
anzi credo di amarlo
in ogni momento sempre più..
se potessi sognare
di vivere dove io vorrei
spenderei tutto il tempo
vivendo anche il niente che mi dai.

tiempo inutile
guardo ma nun veco niente
vivo ma nun è importante..
nun ce stanno cchiù mutive pe gli' annanze.
ò culore e sti capille è cagnato troppo ampresso,
pare ajere quanno stevo chine e suonne.

'e cumpagne ca tenevo nun ce stanno,
a padrona e chistu core l'aggio perza,
'nzieme a essa se ne iette chillu figlie..
senza manco vede' a luce e chistu munno.

dimme tu mo a che me serve chistu tiempo..
si sta vita se ne va dint 'e ricordi..
e se ferma quanno veco stu presente.
mo sultanto nu penziero sta int a mente..
o' penziero e ritruvarve a tutte quante..
voglio credere ca ce sta n'atu munno..
e ca vuie felici a me state aspettanno.

gioventù negli occhi
cosa racconterò..
di tutti gli istanti di quegli anni miei
passati distratti a non pensare a te
….che adesso sei qua…
non dirmelo no!
adesso lo so..
la vita è un istante,non ti aspetta mai
dobbiamo fermarci in tempo insieme a lei
….adesso lo so…
non dirmelo no!

come vorrei ridarti
tutto quel tempo indietro
non lo vedevo il sole che splendeva su di me..
sono passati gli anni,sono invecchiati i giorni..
ma il bene che hai per me non cambia mai

cosa racconterò..
dei vuoti profondi di quegli anni miei
che avevano spento il tempo senza te
….che adesso sei qua…
non dirmelo no!
e cosa dirò..
di quelle parole non capite mai
spezzate dal mio non ascoltarti più
….adesso però…
non dirmelo no!

come vorrei ridarti
tutto quel tempo indietro
non lo sentivo il vento che soffiava su di me..
i miei capelli bianchi..in queste tue carezze..
e dentro agli occhi tuoi..la gioventù.

Ti giuro no
Ti giuro no,non mi stancherei..
Di stare fermo d’avanti ai tuoi occhi
Quando ci sei..
Ti giuro no,non nasconderei
Neanche il silenzio di questo rimpianto
Dentro di me..

Ma sono qui,mi aiuterò
A camminare su quello che ho
Si sono qui,riproverò
A ritrovare la forza che è in me

Ti giuro no,non cancellerei
Neanche un momento dei giorni trascorsi
Insieme a te
Ti giuro no,non calpesterei
Neanche quel tempo strapieno di pianto
Che hai dato a me

Ma sono qui,mi aiuterò
A stare in piedi su quello che ho
Si sono qui,non me ne andrò
Dove la vita non si vede mai

Ti giuro no,non mi ingannerei
Nel raccontarmi che è meglio star soli
Senza di te
Ti giuro no,non ti scorderei
Neanche se fossi la causa del male
Che soffrirò

Ma sono qui,mi aiuterò
A camminare su quello che ho
Si sono qui,la troverò
Un’altra vita lontana da te

amore nascosto
ancora io,ancora tu
in questo amore crudele
che deve respirare
nel tempo che rimane..
ancora tu,ancora lui
mi sembra di sentire
tutte le sue parole
mentre indirizzi il cuore..
dove ci sono io…

io ci sarò,perché lo so
che li nelle tue mani
vorresti fossi io..
nel vuoto che respiri..
io ci sarò,non smetterò
di ripensare a noi
felici come mai..
ti aspetterò lo sai..
va bene anche così

ancora io,ancora tu
nel tempo che ci spetta
di questo amore nascosto
che a volte non ci basta..
lo penso io,lo pensi tu
ma poi non serve a niente..
sarebbe bello amare..
amare in ogni istante..
…divisi siamo noi…

io ci sarò,perché lo so
che li nelle tue mani
vorresti fossi io..
nel vuoto che respiri..
io ci sarò,non me ne andrò
da quello che mi resta
di questa vita mia..
dalle tue braccia stretta..
…sto bene anche così…

è inverno
sarà come pioggia
il mio pianto,
e già sul mio viso lo sento
cadere e svanire nel giorno,
in cui scorre freddo d'inverno.

è inverno nel grande dolore,
è inverno lontano dal sole,
è inverno un amore finito,
è inverno non starti vicino.

l'amore che hai
l'amore,l'amore che hai negli occhi
protetto dal mio sguardo,sfiorato dai miei sbagli...
l'amore,l'amore che tu ascolti
è quello più sincero che il mondo possa darti.
ti osservo,catturo i tuoi pensieri
li bagno del mio amore..per farti innamorare
la voce,la voce è solo il vento
il resto delle cose te le dirà il silenzio.
l'amore,l'amore che tu aspetti
voluto dai tuoi sogni di un mondo senza inganni
l'amore,l'amore che hai d'avanti
dipingerà il sorriso nel resto dei tuoi anni

ricordo di te
Di te ricordo giorni disegnati
con amore
ricordo come il vento ci sfiorava
le parole
di te ricordo istanti mai finiti
in un momento
ricordo come il tempo si fermava
nel tuo sguardo
di te ricordo gli anni più felici
della vita
ricordo i nostri abbracci travestiti
di magia
di te conservo il pianto,lo sguardo
ed il sorriso
di amarti non mi stanco..
ricordo sempre vivo.

l'essenziale
l'essenziale non è
quello che si può pensare..
si allontana da me..la paura che mi assale.
e mi sento cosi'..libero di camminare
dove quello che vuoi
non lo devi più sognare..

l'essenziale è..che tu sia con me
dentro al tempo che ho..io ti porterò,
l'essenziale è..che tu chieda a me
di lasciarti qui..nella vita mia.

l'essenziale non è
la ricchezza da inseguire..
prova a chiederlo a te
cosa cerchi in fondo al cuore.
io mi sento cosi'..libero di darti amore
nel sorriso che dai
ad un giorno senza sole..

l'essenziale è..che tu sia con me
dentro al tempo che ho..io ti lascerò,
l'essenziale è..che tu chieda a me
di portarti qui..nella vita mia.

mondo lontano
Mondo lontano,
attraversato ancora
da chi vuole farti male
tieni duro,non cadere
non lasciarti allontanare dal futuro
che vorresti.
io lo so che ci vuoi bene
tu ci vedi come figli..
ma non sai come fermare questa furia
di sbagliare!
mondo antico,
disegnato da dio..bello ed infinito
con occhi stanchi guardi guerre
mai finite..
e profuma di morte tutto quello che hai
anche dove la vita sorride nei guai.
mondo lontano,di tutti e di nessuno
lasciato li da solo,a vivere nel buio
per quanto tempo ancora
per quanto sangue ancora
un giorno,un altro mondo..
aspetterò soffrendo.

l'ultimo vento
soffia su di me,
accendi quel poco di vita che mi resta..
fai volare via i miei sbagli,liberami da ogni male..

accarezza i miei capelli bianchi,
fammi sentire il tuo fischio..
una volta ancora,ma perdonami se non ti corro dentro..

e mi sembra di vederti..
tra gli alberi agitati dal tuo respiro,
tra le foglie sparse dal tuo baccano..

lascio in te le cose belle,
tra le cose da cullare..
con il soffio più leggero che sai dare.

quassù
avrei voluto capire
di te qualcosa di più,
avrei voluto vedere
tutto l'immenso che hai..
ma mi ritrovo quassù..
e ti rivedo da qui..
lontano dai figli miei,
lontano anche da te..
e rubo il tempo che hai
per ritornare da lei,
nei sogni della realtà
che il giorno cancellerà.

avrei voluto sentire
qualcosa ancora di te,
ti avrei voluto cambiare,
tu meritavi di più..
ma mi ritrovo quassù..
dove problemi non ho,
lontano dalla città
che ho amato come amo te..
e credo sempre che lei,
insieme a te e ai figli miei,
di amarmi non smetterà
anche lontano da li...

vite perdute
vite perdute,
dai giorni stanchi e confusi,
corrono ferme speranze e passioni..
vite lontane,
finite in mezzo alla noia,
è un passatempo la malinconia.
guardarsi dentro e sentirsi nessuno,
aprire gli occhi e trovarsi da solo,
vite distratte soltanto dal vento
che con un soffio allontana il silenzio.
giorni di niente,
simili e spenti,
fanno del tempo un brutale nemico,
fiumi di sbagli,
spesso fatali..
e ti sei tolto quel poco che hai.

vagabondo
sperduto e stanco di nutrirti di silenzio..
osservi la gente che ha il mondo tra le mani..
...e rifletti..
una vita crudele e ladra dei tuoi affetti..
ti ha negato di una sola occasione,
di una sola speranza..

e a che serve il coraggio di camminare
sul niente che ti resta,
pochi spiccioli di pietà non colmeranno
l'amarezza di sentirti un estraneo
su questo mondo che ti guarda e basta..
senza considerarti uomo come gli altri..
e senza fare niente per salvarti.

ascolta me
pochi attimi potrebbero ridarti una vita..
lunghi istanti riuscirebbero a regalarti un sogno..
non chiederti chi sono,da dove vengo,
avrai tempo per scoprire tutto il resto.

ascolta la mia voce e distinguila tra mille altre..
saprò come rendermi diverso
da quello che ti circonda..
e per amare non avrai bisogno di soffrire..
ma solo di credere e tremare.

una vita nuova
non voltarti più indietro,
guarda avanti..
avvicina i tuoi pensieri
al sorriso che porterai sul volto,
in ogni giorno,in ogni momento,
quando avrai trovato la vita che desideravi.
e la felicità busserà alla tua porta con insistenza,
per donarti tutta quanta la sua bellezza..
avrai cura di lei..
e saprai come renderla serena..
in questi nuovi istanti..
finora solamente immaginati.

prova a dare
tu che non sai dare
prova a ragionare..
lo devi capire..
cerca di sentire dove c'è dolore!

tu che vivi bene
e non guardi altrove..
spendi anche un minuto
per guardare indietro..
prova anche ad amare!

e scoprirai che vivevi credendo di essere vivo..
mentre non davi a nessuno neanche
il tuo stesso sorriso..

tu che non sai stare
dove passa il male..
cerca di capire
cosa si può fare..dove c'è dolore!

tu che sai vedere
dove ti conviene..
prova ad ascoltare
quanto può far male..starsene a guardare!

senza amare
che male c’è
innamorarsi ancora
provaci dai
ritroverai la luna,
se te ne stai
lontana dal tuo cuore
tu non potrai
riavere il suo potere..
se capirai
tu non dovrai sentire
il vuoto che si prova senza amare..

è difficile spiegare l’impossibile
e l’amore poi diventa irrinunciabile..
il dolore in cui ti perdi non ti basterà
per riuscire a non guardarlo quando tornerà

che male c’è
sentirsi amati ancora
prova e vedrai
che non sarai più sola,
se te ne vai
per non dover soffrire
non capirai
se quello era amore..
ci riuscirai
se smetti di pensare..
e non potrai più stare senza amare..

è difficile spiegare l’impossibile
e l’amore è un desiderio irrinunciabile..
e da lui questa tua vita poi dipenderà..
quando cresce in ogni istante e non ti lascerà

fuori di qua
fuori di qua..
esisteva la vita..quella che io ho gettato via.
non ho mai saputo darle un pò d'amore,
ho vissuto indifferente le sue ore..
e le ho usate inutilmente,provocandole dolore,
senza mai cercare un pò del suo splendore.

fuori di qua..oltre i miei sbagli,
esiste un mondo migliore..
come ho fatto a non bagnarmi del suo mare.
tra le sbarre del mio inferno devo stare,
a scontare il male che ho voluto fare.
e da qui cosa mi resta da sperare..?
solo il giorno in cui potrò ricominciare.  

felicità nascosta
desideriamo averti quà,
tra le nostre braccia..
per stringerti e sentirti davvero.
a volte sembri cosi' lontana,
quasi irraggiungibile!
altre volte sei li,a due passi da noi..
ma non ti apprezziamo..
basterebbe poco per respirarti,
amare ciò che ci rende liberi,
liberi di osservare quanto vorresti
essere presente..
dentro di noi,nei giorni che potresti
rendere meravigliosi..
se solo il nostro cuore fosse in grado di capirti     

speranza
guardami ancora,segui i miei sogni
non mi lasciare,potrei morire..
col tuo permesso vorrei volare
dammi le ali per cominciare.  


Home page  Lettura   Poeti del sito   Narratori del sito   Antologia   Autori   Biografie  Guida   Metrica   Figure retoriche