Poesie di Alessandro Cozzi


Home page  Lettura   Poeti del sito   Narratori del sito   Antologia   Autori   Biografie  Guida   Metrica   Figure retoriche



Quando tutto crolla,
Mi ritrovo solo,
Con le mani alla testa
E le pareti in frantumi.
Il soffitto caduto
E il cielo scoperto
Non bello, (?)
Se il vento freddo.

Quando tutto crolla,
Le polveri mi entrano
Calde nelle narici,
E vorrei soffocare.
Intorno silenzio
E nulla si muove,
Ma non bello scandire
Il silenzio a singhiozzi.

Tutto crollato,
Il quadro sul muro
paesaggio ora;
L'orologio si rotto.
Non c' pi nessuno,
vuota la stanza,
Le nubi son grigie
E la notte avanza.

Tutto crollato
Ed io son rimasto
Con le mani alla testa,
Solo, nelle macerie
caduto il soffitto
E con ci che restato,
Mi riparo,di nuovo,(?)
Dal vento d'inverno.


Home page  Lettura   Poeti del sito  Narratori del sito   Antologia   Autori   Biografie  Guida   Metrica   Figure retoriche